4 feb
2012

Emergenza freddo: aiutiamo gli animali

Emergenza freddo: aiutiamo gli animali

 

L’ondata di freddo siberiano, le abbondanti precipitazioni nevose ed il ghiaccio di queste giorni azzerano le possibilità per avifauna ed animali di reperire il nutrimento atto alla sopravvivenza. Per questo motivo le associazioni ambientaliste rivolgono un accorato appello ai cittadini, alle amministrazioni ed a chiunque abbia a cuore la salvaguardia del nostro
patrimonio faunistico, ad attivarsi per favorirne la sopravvivenza mai a rischio come in questi giorni di prolungato gelo.
Si consiglia  di evitare per l’avifauna prodotti di forno o briciole che, ingeriti con acqua per esser digeriti, potrebbero provocare blocchi per il freddo nello stomaco degli uccelli e la conseguente ipotermia. Molto meglio mangimi per insettivori, semi, noci ,nocciole, semi di girasole etc., tritati o interi, che vengono venduti nei negozi di mangimi, nei negozi
specializzati ed anche nei supermercati. Meglio di tutto sono le palline di margarina con semi dentro inserite in una retina da limone ed appese ad un ramo
del giardino, del parco o del bosco. Altri prodotti vengono venduti principalmente nei negozi specializzati, ma possono essere fatte anche in casa. (Per chi volesse cimentarsi qui di seguito vi proponiamo anche una “ricetta” molto semplice).

Chi vive in collina e montagna dove sono presenti caprioli, tassi ed istrici, che in queste condizioni tendono ad avvicinarsi alle case,  può contribuire spargendo fieno o frutta o quanto rimane del pasto. Misure minime ma importantissime in questo periodo.
Gli amici animali ve ne saranno grati
WWF, LAC, LAV, LEGAMBIENTE, OIPA – Sedi Territoriali di Modena

TORTINE PER NUTRIRE GLI UCCELLINI

Ingredienti:
0,5 kg di farina di frumento per dolci
1 kg di farina per polenta di mais giallo
0,5 kg di zucchero
3 o 4 confezioni di margarina vegetale da 250 grammi
Ingredienti facoltativi:
una bustina di uva sultanina
1 o 2 mele tagliate a cubetti
fichi secchi tagliati a cubetti o strisce
un etto di semi di girasole
1 bicchiere di riso crudo
1 o 2 bustine di pinoli
2 o 3 etti di riso soffiato (quello usato per i cani)

Preparazione:
In una terrina si mescolano, in un composto omogeneo, tutti gli ingredienti tranne la margarina. Nel frattempo in una pentola si scalda la margarina a fuoco medio, fino a completa fusione. A questo punto la si versa  nella terrina e, aiutandosi con un cucchiaio o con le mani, la si incorpora con gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Infine con le mani si modellano delle tortine a forma di palla, che si mettono a raffreddare a parte.

Somministrazione:
Le tortine vanno somministrate agli uccelli in luoghi non accessibili a cani e gatti, in quanto molto appetitose anche per loro! Possibilmente devono essere posizionate su davanzali, sopra i tetti, tra i rami degli alberi, ecc.

 


Forse potrebbero interessarti anche questi articoli:


Aiutiamo Anna Salvo
FERMIAMO LE TORTURE SU MILIONI DI ANIMALI

Related Posts Pluginfrom Make Money.

Cosa ne pensi?