11 gen
2018
Posted in: Caccia e Fauna
By    No Comments

Comunicato stampa LAV 9 gennaio 2018

SABATO SCORSO INCIDENTE CON I CINGHIALI A SASSUOLO
LAV: EVIDENTE CONSEGUENZA DELLA BATTUTA ORDINATA DUE GIORNI PRIMA

Sabato scorso nel Comune di Sassuolo, secondo quanto riferisce il Resto del Carlino, una persona sarebbe stata vittima di un incidente stradale conseguente a una brusca manovra eseguita per evitare alcuni cinghiali presenti sulla carreggiata.

Al di là della strumentalizzazione di quanto accaduto al solo fine di favorire l’uccisione di ulteriori animali anziché offrire un adeguato spazio informativo sulle possibili politiche di prevenzione rispetto a simili incontri/incidenti, ai lettori non deve sfuggire la questione più eclatante, cioè la stretta relazione causa-effetto con l’uccisione di 11 cinghiali avvenuta solo due giorni prima.

“L’intervento cruento dei cacciatori sulle dinamiche della popolazione, il 4 gennaio scorso ha alterato gli equilibri del branco – commenta Massimo Vitturi, responsabile Animali Selvatici della LAV – destrutturando l’organizzazione sociale e creando panico nei sopravvissuti, non ci si deve stupire se poi gli animali abbandonando il luogo della mattanza possono rappresentare un pericolo per la circolazione stradale.”

La caccia, ancora una volta, si conferma come la vera fonte dei problemi legati alla presenza degli ungulati sul territorio. E’ risaputo anche alle istituzioni, che i cacciatori hanno illegalmente introdotto per anni i cinghiali importati dall’est Europa, al solo scopo di avere un numero maggiore di prede a disposizione. Oramai gli animali introdotti, più grossi e prolifici, hanno preso il sopravvento e le politiche venatorie hanno dimostrato tutta la loro inefficacia. Se consideriamo che da più di dieci anni i cinghiali possono essere cacciati in qualsiasi giorno dell’anno, è evidente che la caccia non solo non risolve i problemi, ma addirittura li incrementa, per l’evidente conflitto di interessi dei cacciatori stessi.

“E’ ora che le istituzioni prendano atto del fallimento delle politiche legate all’intervento dei cacciatori, anche considerando che la stessa regione Emilia Romagna ne prevede la loro estinzione entro il 2024! – conclude Vitturi – è necessaria un’azione coordinata che favorisca la convivenza tra animali selvatici e attività umane facendo ricorso ai migliori strumenti di prevenzione come, nel caso dei cinghiali di Sassuolo, quelli messi a disposizione dal progetto europeo LifeStrade per la prevenzione degli incidenti stradali con gli animali selvatici.”

Conferenza pubblica “NEL RISPETTO DEGLI ANIMALI”

Cari amici,

abbiamo il piacere di invitarvi alla conferenza pubblica “NEL RISPETTO DEGLI ANIMALI: caccia, bracconaggio, randagismo, trasporto, aviaria”, tenuta dal Deputato al Parlamento Europeo On. Andrea Zanoni, membro della Commissione per l’ambiente, che tratterà le Norme di Tutela dell’Unione Europea.

 

La conferenza avrà luogo VENERDI 13 SETTEMBRE 2013 ore 21.00 a Modena presso la Sala Redecocca, Piazzale Redecocca 1.

Interverrà anche Laura Panini – Responsabile Settore Caccia Sede Territoriale Lav Modena – e introdurrà la serata Yuri Bautta ­– Responsabile Sede Territoriale Lav Modena.

Seguirà dibattito con il pubblico.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

 

VOLANTINO INFORMATIVO

 

Emergenza freddo: aiutiamo gli animali

Emergenza freddo: aiutiamo gli animali

 

L’ondata di freddo siberiano, le abbondanti precipitazioni nevose ed il ghiaccio di queste giorni azzerano le possibilità per avifauna ed animali di reperire il nutrimento atto alla sopravvivenza. Per questo motivo le associazioni ambientaliste rivolgono un accorato appello ai cittadini, alle amministrazioni ed a chiunque abbia a cuore la salvaguardia del nostro
patrimonio faunistico, ad attivarsi per favorirne la sopravvivenza mai a rischio come in questi giorni di prolungato gelo.
Si consiglia  di evitare per l’avifauna prodotti di forno o briciole che, ingeriti con acqua per esser digeriti, potrebbero provocare blocchi per il freddo nello stomaco degli uccelli e la conseguente ipotermia. Molto meglio mangimi per insettivori, semi, noci ,nocciole, semi di girasole etc., tritati o interi, che vengono venduti nei negozi di mangimi, nei negozi
specializzati ed anche nei supermercati. Meglio di tutto sono le palline di margarina con semi dentro inserite in una retina da limone ed appese ad un ramo
del giardino, del parco o del bosco. Altri prodotti vengono venduti principalmente nei negozi specializzati, ma possono essere fatte anche in casa. (Per chi volesse cimentarsi qui di seguito vi proponiamo anche una “ricetta” molto semplice).

Chi vive in collina e montagna dove sono presenti caprioli, tassi ed istrici, che in queste condizioni tendono ad avvicinarsi alle case,  può contribuire spargendo fieno o frutta o quanto rimane del pasto. Misure minime ma importantissime in questo periodo.
Gli amici animali ve ne saranno grati
WWF, LAC, LAV, LEGAMBIENTE, OIPA – Sedi Territoriali di Modena

TORTINE PER NUTRIRE GLI UCCELLINI

Ingredienti:
0,5 kg di farina di frumento per dolci
1 kg di farina per polenta di mais giallo
0,5 kg di zucchero
3 o 4 confezioni di margarina vegetale da 250 grammi
Ingredienti facoltativi:
una bustina di uva sultanina
1 o 2 mele tagliate a cubetti
fichi secchi tagliati a cubetti o strisce
un etto di semi di girasole
1 bicchiere di riso crudo
1 o 2 bustine di pinoli
2 o 3 etti di riso soffiato (quello usato per i cani)

Preparazione:
In una terrina si mescolano, in un composto omogeneo, tutti gli ingredienti tranne la margarina. Nel frattempo in una pentola si scalda la margarina a fuoco medio, fino a completa fusione. A questo punto la si versa  nella terrina e, aiutandosi con un cucchiaio o con le mani, la si incorpora con gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Infine con le mani si modellano delle tortine a forma di palla, che si mettono a raffreddare a parte.

Somministrazione:
Le tortine vanno somministrate agli uccelli in luoghi non accessibili a cani e gatti, in quanto molto appetitose anche per loro! Possibilmente devono essere posizionate su davanzali, sopra i tetti, tra i rami degli alberi, ecc.

 

2 set
2011

Tom Regan ospite d’onore al Festival della Filosofia di Modena

Venerdì 16 Settembre2011 alle ore 21 in piazza XX Settembre a Modena  TOM REGAN, autore del libro “Gabbie Vuote – La sfida dei diritti animali”, sarà ospite del Festival della Filosofia di Modena per una Lectio Magistralis.

Per qualsiasi informazione consultate il Pdf allegato oppure visitate il sito internet del Festival della Filosofia di Modena

Comunicato Stampa Tom Regan

Partecipate numerosi!!

 

Manifestazione Nazionale contro la Caccia

Cari amici, il 18 settembre si terrà a Venezia, alla vigilia dell’apertura generale della nuova stagione di sangue, una manifestazione nazionale contro la caccia.
Si è scelto di farla a Venezia, perché il Veneto è oramai la regione simbolo dell’estremismo venatorio, dove vengono ripetutamente violate le norme europee sulla caccia in deroga, e dove continuano, sempre maggiori, le concessioni ai cacciatori.
LAC, LAV, ENPA, No alla Caccia, LIDA, OIPA, Animalisti Italiani e tanti altri. Saremo tutti in piazza a farci sentire per chi non può protestare.
Per l’occasione è stato preparato un volantino che vi alleghiamo, con preghiera di massima diffusione.
Chi vuole partecipare e unirsi a noi contro la caccia può dare adesione ai riferimenti qui di seguito entro il 05/09/10 in modo da organizzarci per tempo e nel modo migliore per il viaggio.