Appelli urgenti



4 ott
2016

Gattina nera TROVATA a Modena il 26.9.2016

4 ottobre 2016

EVVIVA!!!

Un lietissimo fine per questa fortunata gattina nera, che si era allontanata da casa il 26 settembre e si è ricongiunta con la sua famiglia il 4 ottobre!

Condividiamo la gioia della gattina e della sua famiglia, e speriamo che questo possa confortare almeno un pochino tutti quelli che invece non si sono ancora ritrovati: non perdete mai le speranze, distribuite i volantini, cercate nei dintorni e ritornate negli stessi luoghi più volte.

Sottolineiamo l’importanza del microchip e della sterilizzazione, la quale rende meno probabili fughe e allontanamenti da casa e i conseguenti possibili investimenti o maltrattamenti.

Fate girare la buona notizia tra tutti quelli che avevate precedentemente allertato, in modo da far rientrare l’allarme, togliete i volantini e modificate gli appelli sui social.

Grazie a tutti per l’aiuto fondamentale!

 

3 ottobre 2016

Cari amici, è stata ritrovata da una nostra simpatizzante in data 26 settembre una gattina nera molto giovane, bella ma affamata e impaurita, probabilmente di proprietà.

Diffondete il volantino tra i vostri conoscenti, soprattutto in zona S. Agnese, Bellaria, Via Ventimiglia, Via Pegli a Modena.

Grazie a tutti!

PDF volantino

trovata gattina 26-9-16

7 apr
2014

Aggiornamento Goffrey

Come potete vedere dalle foto in allegato, grazie anche al generoso contributo di chi ci ha aiutato, Geoffrey è stato operato.
Adesso sta molto meglio e il veterinario sostiene che sia abbastanza in forma (considerando il suo passato).

Ci teniamo a ringraziare ancora una volta tutti quelli che ci hanno aiutato e sostenuto e la splendida famiglia che se ne sta occupando con tanto amore!

Forza Goffrey!!

IMG_20140401_203635_1 06f5e61a7ec66f57fa1118501df74582 IMG_20140401_203550_1 IMG_20140401_203624_1

 

17 feb
2014

GEOFFREY ASPETTA IL TUO AIUTO!

Il cane che vedete nelle foto è Geoffrey, è un cucciolone di circa 4 anni, vissuti tutti per strada.

Da qualche settimana ha finalmente trovato una fantastica famiglia che l’ha accolto e curato, sottoponendolo a tutte le visite necessarie per garantirgli la massima salute.
Purtroppo da queste visite è emersa una situazione molto grave che rischia di compromettergli la vista per sempre.
Per questo dovrà sottoporsi a un delicato intervento agli occhi che è purtroppo anche costosissimo.

La famiglia che se ne sta occupando, oltre ad aver sostenuto già tutte le spese per le visite e i medicinali necessari (ha anche una brutta infezione alle orecchie), si sta occupando di molti altri cani tutti trovati per strada abbandonati.

Vi chiediamo quindi, un piccolo sforzo per aiutarci ad aiutarli!

Anche una piccola cifra, per voi insignificante può aiutarlo a ridargli una vita dignitosa che finora non ha mai avuto.

Il nostro IBAN è: IT14W0538712998000000680238, CODICE BIC: BPMOIT22XXX intestato a LAV Onlus.

Indicate nella causale “Sostegno alle cure veterinarie di Geoffrey”.

Grazie a tutti

 

IMG_1155 IMG_1156 IMG_1157 IMG_1158

 

13 giu
2011
Categoria: Appelli urgenti
Scritto da:    Nessun Commento

NO ALLA CORRIDA IN FRANCIA

FERMIAMO LA CORRIDA IN FRANCIA:

Diamo una mano agli attivisti francesi che vogliono veder abolita la corrida nel loro paese – purtroppo nel sud della Francia ancora si fa, ed e’ legale – partecipando a un
sondaggio:
http://www.vsd.fr/contenu-editorial/ca-fait-debat/le-duel/98-faut-il-interdire-les-corridas

 

 

13 giu
2011
Categoria: Appelli urgenti
Scritto da:    Nessun Commento

Aiutiamo Anna Salvo

Cara amica, caro amico,
vorrei in breve raccontarti una storia fatta d’amore e dedizione nei confronti nei miei figli pelosi. Ad un certo punto della mia vita, mi sono ritrovata presa di mira dalla gente del mio paese di residenza, che aveva imparato a lasciare cani e gatti dietro la mia porta.
A poco a poco la mia esistenza, le mie abitudini si sono perse e mi sono dovuta imporre un ritmo di sacrificio su tutta la linea. Benessere, lavoro, famiglia, abitudini, salute: tutto sacrificato sull’altare dell’amore. Persino la mia casa, sempre più piena di creaturine indifese, mi lasciava spazi sempre più ristretti.
E poi nel 2002 la storia del Sindaco che sosteneva io avessi troppi animali… questa gente venne a casa mia e si sentì in diritto di definirmi “sporca”, perché mi trovò in abiti da lavoro e non gliene è fregato niente se i miei cani e gatti erano sani, puliti e felici. La politica imponeva loro dei modelli da seguire, e via tutti, allora, tutti a morte. Mi imposero di ridimensionare il numero o li avrebbero portati via. Ma dove?
Così, in nome dell’amore, Anna Salvo è scappata dalla sua casa, dalla sua vita, terrorizzata che potessero strapparle le sue creature, ormai nullatenente, diabetica e troppo anziana per iniziare un’esistenza nuova, martoriata, straziata dalle mille lacerazioni, dalla fatica, confortata soltanto dalla certezza che il suo amore è una concreta realtà di vita per almeno 100 esseri indifesi. Quindi ho trovato un’abitazione in un altro comune, dove ho trasferito molti dei miei tesori, e da quel giorno, per accudirli tutti, è stato necessario dividermi tra due case; devo fare ogni cosa da sola, perché le possibilità economiche sono esaurite e nessuno mi aiuta senza un compenso. In questi anni ho provato fame, freddo, prostrazione fisica, ma non alzo bandiera bianca! Curva e malata continuo a lottare. Loro mi amano ed io amo loro. Nessuno, in vita, ci separerà. Sono figli miei ed io me ne sono assunta la piena responsabilità, fino alla morte.
Adesso però c’è davvero bisogno di soldi. Per mangiare, sterilizzare gli ultimi arrivati, stare decorosamente puliti, migliorare un po’ le nostre condizioni di vita, e, se fosse indispensabile, salvare altre vite in questa Sicilia amara, di ignoranza e miseria morale nel rapporto con gli animali che non si “mangiano”.
Crudeltà immonde, fame, catene, sevizie, combattimenti clandestini, cuccioli usati per gli addestramenti, ronde notturne e diurne per trovare cavie da addestramento, anche con i proprietari accanto. E che può, già si è armato. Altri, vecchi o ragazzi, sono finiti in coma o al cimitero.
Io voglio proseguire a lottare per gli animali, solo così la mia vita ha un senso, ma il mio amore in questo schifo di posto è diventato una fiaccola.
Fate che la mancanza di soldi non la spenga. Aiutatemi a salvarli.
Sarebbe un sogno, una gioia grande potermi ricostruire un unico spazio per tenerli tutti insieme, e non essere più; costretta a viaggiare in auto di notte tra una casa e l’altra, perchè ho sonno, freddo e paura, e troppo spesso gli occhi pieni di lacrime.
Vi ho raccontato brevemente la mia storia, Vi ho parlato del mio dolore. Fino ad oggi sono stata forte, ma sono allo stremo.
Affido a Voi che leggete le mie speranze. Per favore, aiutatemi: Dio e le Vostre possibilità Vi suggeriscano come.
Con affetto e gratitudine,

Anna Salvo – Via Lazio 33 – 91019 Valderice (TP)
Tel. 3485504539

Preghiera per gli animali

Poesie di Anna Salvo

Poesia di Natale

Poesia di Pasqua

Poesia di Natale 2010

Altra poesia di Natale 2010